Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Tocilizumab nei pazienti con uveite associata ad artrite idiopatica giovanile refrattaria ad anti-TNF: studio APTITUDE


L'uveite associata all'artrite idiopatica giovanile è una delle principali morbilità oculari. Una parte sostanziale dei bambini è refrattaria al Metotrexato sistemico e agli inibitori del TNF.
Sono state studiate la sicurezza e l'efficacia di Tocilizumab ( RoActemra ) nei bambini con uveite giovanile associata ad artrite idiopatica refrattaria sia al Metotrexato che agli inibitori del TNF.

Lo studio multicentrico, a braccio singolo, di fase 2 APTITUDE è stato condotto seguendo il disegno a due fasi di Simon in sette Centri ospedalieri nel Regno Unito.
I pazienti di età compresa tra 2 e 18 anni con uveite associata ad artrite idiopatica giovanile attiva erano eleggibili. Tutti i pazienti avevano assunto una dose stabile di Metotrexato per almeno 12 settimane e non avevano risposto al trattamento con un inibitore del TNF.

I pazienti di peso pari o superiore a 30 kg sono stati trattati con Tocilizumab per via sottocutanea a 162 mg ogni 2 settimane per 24 settimane e i partecipanti di peso inferiore a 30 kg sono stati trattati con 162 mg ogni 3 settimane per 24 settimane.

L'esito primario era la risposta al trattamento definita come una riduzione in due fasi, o diminuzione a zero, dal basale, del livello di infiammazione ( cellule della camera anteriore ) alla settimana 12, secondo i criteri di nomenclatura di standardizzazione dell'uveite.

Uno studio di fase 3 era giustificato se più di 7 pazienti rispondevano al trattamento.
È stata pianificata un'analisi intermedia per valutare se la sperimentazione poteva essere interrotta per futilità, con la futilità definita come 2 o meno risposte al trattamento in 10 partecipanti.
Gli eventi avversi sono stati raccolti fino a 30 giorni dopo l'interruzione del trattamento. L'analisi primaria è stata condotta nella popolazione intention-to-treat e l'analisi di sicurezza è stata eseguita in tutti i pazienti che hanno iniziato il trattamento.

Sono stati arruolati nella sperimentazione 22 partecipanti tra il 2015 e il 2018 e 21 partecipanti hanno ricevuto il trattamento.
Un partecipante è risultato non-ammissibile immediatamente dopo l'arruolamento ed è stato quindi ritirato.

7 pazienti su 21 ( stima mediana senza bias della percentuale del 34% ) hanno risposto al trattamento ( P=0.11 ).

I risultati di sicurezza erano coerenti con il profilo di sicurezza noto di Tocilizumab.

L'endpoint primario non è stato raggiunto e quindi i risultati non supportano uno studio di fase 3 su Tocilizumab in pazienti con uveite associata ad artrite idiopatica giovanile.

Nonostante questo studio non soddisfi la soglia richiesta per giustificare uno studio di fase 3 più ampio, diversi pazienti hanno risposto al trattamento; pertanto, Tocilzumab potrebbe essere ancora un'opzione terapeutica in alcuni bambini con uveite refrattaria ai farmaci anti-TNF, data l'assenza di altre opzioni di trattamento. ( Xagena2020 )

Ramanan AV et al, Lancet Rheumatology 2020; 2: 135-141

Reuma2020 Oftalm2020 Farma2020


Indietro