Xagena Mappa
Medical Meeting
Xagena Salute
Neurobase.it

Terapia con cellule staminali limbari e rigenerazione corneale nel lungo periodo


Il rinnovamento e la riparazione corneale sono mediate dalle cellule staminali del limbo, la stretta zona tra la cornea e la congiuntiva bulbare.
Le ustioni oculari potrebbero distruggere il limbo, causando una mancanza di cellule staminali limbari.

I ricercatori dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano, hanno valutato i risultati clinici nel lungo periodo della terapia cellulare in pazienti con distruzione della cornea da ustione associata a carenza delle cellule staminali limbari, una malattia oculare fortemente disabilitante.

Sono state utilizzate cellule staminali limbali autologhe coltivate su fibrina per trattare 112 pazienti con danno corneale, la maggior parte dei quali presentava carenza di cellule staminali limbali a causa di ustione.

È stato anche valutato l’esito clinico in accordo alla percentuale di cellule staminali che formano olocloni, identificate come le cellule che si colorano intensamente nelle colture ( cellule p63-luminose ).

La riformazione permanente di un nuovo epitelio corneale in grado di rinnovarsi è stata raggiunta nel 76.6% degli occhi.

I fallimenti si sono manifestati nel corso del primo anno.

Gli occhi recuperati sono rimasti stabili nel tempo, lungo un follow-up durato fino a 10 anni ( durata media 2.91; mediana 1.93 ).

All’analisi post hoc, il successo, cioè la generazione di un epitelio normale sullo stroma del donatore, è risultato associato alla percentuale di cellule staminali che formano olocloni p63-luminose in coltura.

Le colture nelle quali le cellule p63-luminose costituivano più del 3% del numero totale di cellule clonogeniche sono risultate associate a trapianto andato a buon fine nel 78% dei pazienti.

Di contro, le colture nelle quali tali cellule rappresentavano una percentuale uguale o inferiore al 3% del numero totale di cellule, sono risultate associate a un trapianto a buon fine solo nell’11% dei pazienti.

Il fallimento del trapianto è inoltre risultato associato al tipo di danno oculare iniziale e alle complicanze postoperatorie.

In conclusione, le colture di cellule staminali limbari rappresentano una fonte di cellule per il trapianto nel trattamento della distruzione della cornea umana dovuta a ustioni. ( Xagena2010 )

Rama P et al, N Engl J Med 2010; 363: 147-155


Oftalm2010


Indietro