Xagena Mappa
Medical Meeting
Pneumobase.it
Reumabase.it

Decorso, complicanze ed esito dell’uveite correlata ad artrite giovanile


Ricercatori dell’Hospital for Sick Children dell’University of Toronto in Canada hanno analizzato in modo retrospettivo le cartelle cliniche di 1.081 pazienti consecutivi con artrite idiopatica giovanile, che avevano un’età inferiore ai 18 anni e che presentavano uveite.

Il 13.1% dei pazienti con artrite idiopatica giovanile ha sviluppato uveite dopo un periodo osservazionale di 6.3 anni ( range: 0.10-23.2 anni ).

I tipi di uveite erano anteriore cronica ( 68.3% ), anteriore acuta ( 16.2% ), anteriore ricorrente ( 12% e panuveite ( 3.5% ).

Le complicanze uveitiche sono state osservate nel 37.3% dei casi e nel 32.5% degli occhi.

Quando sono stati confrontati gli occhi uveitici con complicanze e gli occhi uveitici senza complicanze, sono state trovate significative differenze: l’intervallo di tempo dalla diagnosi di artrite idiopatica giovanile alla diagnosi di uveite era più breve ( in media, 1.43 anni versus 2.2 anni; p=0.003 ) e l’impiego di Prednisone per os era maggiore ( 59.1% versus 15.6%; p
Il 14.8% dei bambini con uveite sono stati sottoposti ad un totale di 62 interventi chirurgici oculistici.

Una buona acuità visiva ( 20/40 o migliore ) è stata trovata nel 90.8% degli occhi, ed in entrambi gli occhi nell’87% dei casi, un’alterata acuità visiva nel 3.4% e cecità nel 5.7%.

Solo 2 pazienti hanno avuto una ridotta acuità visiva in entrambi gli occhi.
La chirurgia era il più importante, singolo, fattore di rischio per la ridotta acuità visiva all’ultimo follow-up.

In conclusione, la maggior parte degli occhi uveitici con artrite idiopatica giovanile raggiunge un buon outcome ( esito ) visivo nonostante le complicanze uveitiche. ( Xagena2008 )

Sabri K et al, JAPPOS 2008; Epub ahead of print


Oftalm2008 Reuma2008


Indietro