Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
Cardiobase

Dacrioplastica con palloncino per ostruzione congenita del dotto nasolacrimale


Sono stati identificati l'efficacia e i tassi di eventi avversi della dacrioplastica con palloncino nei casi di ostruzione congenito del dotto nasolacrimale nei bambini che non rispondono a un iniziale probing del dotto nasolacrimale.

Una ricerca di letteratura ha identificato tutte le segnalazioni di dacrioplastica con palloncino e ha selezionato 8 articoli per l'inclusione nella valutazione della qualità dell'evidenza.

Tre degli 8 studi inclusi in questa valutazione sono stati classificati di livello II e 5 sono stati classificati di livello III.

Le percentuali di successo variavano dal 75% al ​​100%.

Sono state identificate solo 2 complicanze, e queste erano casi di emesi postoperatoria autolimitata.

I 2 studi che hanno confrontato la dacrioplastica con palloncino con stenting lacrimale hanno riportato che gli esiti risultati erano comparabili tra le due tecniche.

In conclusione, sebbene non siano disponibili evidenze di livello I, gli studi individuati nella revisione della letteratura hanno indicato che la dacrioplastica con palloncino è una procedura sicura ed efficace per affrontare l'ostruzione congenita del dotto nasolacrimale che persiste dopo indagini standard.
I risultati di questo intervento sono simili a quelli dello stent lacrimale e l'assenza di uno stent impiantato riduce teoricamente il rischio di complicazioni. ( Xagena2018 )

Wladis EJ et al, Ophtalmology 2018; 125: 1654-1657

Oftalm2018



Indietro