Xagena Mappa
Medical Meeting
Reumabase.it
Gastrobase.it

Alterazioni del campo visivo nella neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica


Ricercatori della Iowa University ( Usa ) hanno valutato il pattern di vari tipi di difetti del campo visivo e la loro prevalenza all’esame iniziale della neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica ( NAION ).

Sono stati esaminati 265 pazienti consecutivi per un totale di 312 occhi.
I pazienti erano per il 63.7% ( n = 169 ) maschi di età media pari a 55 anni.

I difetti del campo visivo sono stati divisi in due gruppi:

1) difetti generali del campo visivo;

2) tipi di scotoma ( area dei 30 gradi centrali ).

La prevalenza dei vari tipi di difetti del campo visivo è stata stimata per le isoptere I-2e, I-4e e V-4e.

L’intervallo medio tra il primo esame del campo visivo e l’insorgenza di neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica è stato di 2 settimane.

Lo studio ha dimostrato che gli occhi con neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica possono inizialmente mostrare una varietà di difetti del campo visivo associati al nervo ottico.

Lo studio ha anche mostrato che il difetto del campo visivo nasale inferiore assoluto è molto più comune ( 22.4% ) rispetto al difetto del campo visivo altitudinale inferiore assoluto ( 8% ) nella neuropatia ottica ischemica anteriore non-arteritica.

La combinazione di un difetto altitudinale inferiore relativo e di un difetto nasale inferiore assoluto è, in linea generale, il più comune pattern della neuropatia ottica ischemica anteriore non arteritica.( Xagena2005 )

Hayreh SS, Zimmerman B, Arch Ophthalmol 2005; 123: 1554-1562


Oftalm2005


Indietro